Internet

Non solo aziende e influencer: quando il live streaming è alla portata di tutti

Ormai il termine streaming è sulla bocca di tutti e viene spesso usato per descrivere tutti quei servizi on-demand a cui possiamo accedere da pc, tablet o smartphone. Se i principali servizi di streaming che vengono in mente sono solitamente quelli cinematografici come Netflix o quelli sportivi come le partite di calcio disponibili su Sky Sport, il mondo dello streaming è sempre più strettamente legato al live streaming, cioè alla trasmissione in tempo reale. Questo tipo di servizio è ormai amato dalle aziende e dagli influencer, ma non tutti sanno che anche le persone comuni possono farne uso in ogni momento grazie a un grande ventaglio di app disponibili su Google Play o sull’Apple Store. Democratizzando così la trasmissione di notizie e la narrazione di eventi e aprendo un dialogo tra chi trasmette e lo spettatore, il live streaming è uno strumento aperto a tutti.

Un servizio sempre più diffuso

Le celebrità, le aziende e, in particolare, i servizi di intrattenimento sono stati i primi a cogliere il grandissimo potenziale del live streaming. Il suo grande vantaggio è infatti quello di offrire in tempo reale allo spettatore esperienze a cui altrimenti non potrebbero assistere per questioni di prezzo o di distanza da casa. Sul sito della The Metropolitan Opera è per esempio accedere gratuitamente agli streaming audio in tempo reale delle opere liriche in cartellone con tanto di commento offerto dai presentatori. Chi volesse vedere anche gli attori in azione può invece farlo direttamente al cinema grazie al servizio di live streaming offerto dalla londinese Royal Opera House che trasmette i suoi spettacoli in tempo reale nei cinema di tutto il mondo. Ha approfittato dei grandi vantaggi offerti da questa tecnologia anche il mondo del gioco online: se sempre meno persone possono frequentare i casinò fisici, il casinò online Betway Casinò offre con il suo casinò live una perfetta alternativa in streaming. Gli appassionati possono infatti giocare in tempo reale al blackjack, baccarat, roulette e poker con un vero croupier e comunicando con gli avversari.

Anche gli influencer fanno uso di questa tecnologia per guadagnare più denaro fidelizzare i propri follower e creare un legame con loro tramite video solitamente più lunghi del normale e trasmessi in diretta su YouTube in cui è possibile fare una domanda al proprio influencer preferito e ricevere una risposta diretta. Alcuni youtuber hanno portato questa abitudine all’estremo: gli influencer statunitensi Jake Paul e Tana Mongeau hanno recentemente inscenato un matrimonio non valido trasmesso in live streaming il cui accesso era però possibile solo dopo aver pagato 49,99 dollari. Implementando la tecnologia del live streaming i social hanno creato un nuovo modo di fruire dei contenuti che ricorda un po’ al vecchia televisione. Su questa idea ha puntato Instagram con il suo servizio IGTV che unisce l’idea della diretta tv in cui è possibile trasmettere video di lunga durata che però, al contrario delle celebri stories dalla vita breve, resteranno disponibili anche a fine trasmissione.

Tante app per provare il live streaming

Il live streaming è però un servizio a portata di tutti che permette agli utenti di trasmettere in qualsiasi momento, offrendo così anche uno sguardo diverso a eventi che sono di solito coperti solo da giornali e telegiornali. Il modo più comodo e veloce di trasmettere video in diretta è quello di scaricare apposite app su smartphone o sfruttando le potenzialità dei social. Chi volesse infatti trasmettere solo ai propri amici di Facebook o ai propri follower di Instagram può usufruire della funzionalità di live streaming implementata in queste app. Altre app dedicate solo allo streaming permettono però di ampliare il proprio bacino di utenza e di attirare così nuovi spettatori e interagire con loro.
Periscope, fondata nel 2015, è senza dubbio l’app più famosa del settore. Periscope permette di trasmettere in tempo reale anche su social come Twitter collegando l’account e offre servizi di localizzazione che permettono di trovare spettatori o streamer vicini a noi. L’homepage dell’app permette di scoprire chi sono gli streamer più in voga del momento e quali argomenti sono i più seguiti.

Livestream è invece l’app per chi vuole dirette streaming professionali. Le sue funzionalità comprendono infatti la possibilità di connettere all’app videocamere di alta qualità e di mixare audio e video con l’aggiunta di grafiche per uno streaming ancora più coinvolgente, rendendolo lo strumento ideale per condividere eventi o promuovere il proprio business.
Twitch è invece la piattaforma di streaming dedicata principalmente al mondo del gaming. Scaricata in versione app, Twitch permette di ricevere una notifica quando il nostro gamer preferito inizia a trasmettere e rende così possibile assistere alla diretta in qualsiasi momento, anche quando non si è al pc. Tutti coloro che hanno un account Amazon Prime possono scaricare automaticamente Twitch Premium, la versione dell’app priva di pubblicità e con contenuti extra. Non tutte le app innovative riescono però a spiccare il volo: chiusa nel 2018, Stringwire era l’app ideale per chi vuole condividere eventi come i concerti, permettendo a più utenti di collaborare in una sola trasmissione e rendendo possibili riprese di alta qualità l’app tramite droni e telecamere Go-Pro.

Il live streaming è uno strumento moderno ed estremamente utile che permette di assistere a eventi lontani da noi, comunicare con le nostre star preferite e giocare con avversarsi in tutto il mondo. Se spesso sono le aziende e gli influencer a fare grande uso della trasmissione in diretta, anche noi grazie a diverse app per smartphone, possiamo iniziare a trasmettere quegli indimenticabili attimi della nostra vita che vogliamo condividere col resto del mondo.

Webdesign, tecnologia, computers, web, grafica, etc..