Tecnologia

Maker Faire: torna a Roma il più grande appuntamento europeo del movimento makers

Le Make Faire sono nate nel 2006 negli Stati Uniti, precisamente a San Francisco, come un progetto della rivista Make, magazine del movimento maker, che celebra la cultura del “fai da te” in ambito tecnologico, molto cara anche agli utenti della community di Sciax2. Da allora sono cresciute in tutto il mondo attraverso una grande rete globale di eventi. Sono il luogo dove maker e appassionati di ogni età e background si incontrano per presentare i propri progetti e condividere le proprie conoscenze e scoperte in ambito tecnologico.

Quella di Roma è  la seconda Maker Faire al mondo per numero di visitatori, con oltre 100 mila presenze registrate nell’edizione del 2017. Quest’anno torna la Maker Faire Rome, nella sua edizione europea, che  punta a mettere la città di Roma al centro del dibattito sul mondo dell’innovazione. E’ un evento pensato per accendere i riflettori su centinaia di idee e progetti provenienti da tutto il mondo in grado di catapultare i visitatori nel futuro, unendo scienza, tecnologia, innovazione,  divertimento e business per dare vita a un format completamente nuovo.

A Maker Faire Rome si possono trovare invenzioni in campo scientifico e tecnologico, biomedicale, manifattura digitale, IoT (Internet of Things), robotica e intelligenza artificiale,  food innovation e tecnologie per la produzione alimentare, automazione e anche nuove forme di arte, spettacolo, musica e artigianato.

Con un’area espositiva di oltre 50.000 mq, saranno centinaia le innovazioni da scoprire e con le quali interagire: Maker Faire Rome è una vera e propria festa dell’inventiva aperta ad ogni forma di creatività applicata! I temi dell’edizione di quest’anno sono veramente molti: potrete trovare invenzioni in campo scientifico e tecnologico, biomedicale, manifattura digitale, Internet of Things, robotica e intelligenza artificiale,  produzione alimentare, automazione e anche nuove forme di arte, spettacolo, musica e artigianato.

Area Kids & Education: i giovanissimi, bambini e ragazzi dai 4 ai 15 anni, hanno un’area espositiva a loro dedicata, in cui possono sperimentare in prima persona il vero spirito maker, con laboratori di elettronica, robotica, programmazione e creatività digitale.
Maker for Space: uno “spazio” per parlare di spazio, un’area dedicata alla celebrazione del Programma Apollo, un’anteprima assoluta del cinquantennale del primo sbarco sulla Luna che si celebrerà nel 2019. Protagonisti di quest’area i pionieri che realizzarono i primi satelliti della serie San Marco.
Agrifood e Agritech: la sensoristica e le nuove tecnologie digitali applicate all’agricoltura e al cibo. Gli show case sul food e altre sorprese.
Negozio 4.0: come potenziare il punto vendita tradizionale con le nuove tecnologie digitali 4.0 … ma nonsolo quelle, senza snaturarlo
Robotics-AI Area: dopo il grande exploit del 2017, che ha visto la presenza delle migliori realtà italiane, quest’anno l’area della robotica cresce di importanza e si arricchisce di set up dimostrativi provenienti da tutta Europa.
Economia Circolare: Sostenibilità, Riciclo, Bioeconomy and Green Energy – coinvolgenti giochi a tema, laboratori e dimostrazioni pratiche, dibattiti e workshop, con l’obiettivo di sensibilizzare ed informare il grande pubblico.

 

Studenti, giovani imprenditori, appassionati di tecnologia o semplicemente curiosi… insomma makers di Sciax2 fatevi avanti: se passate da Roma questo weekend non potete perdere l’appuntamento di Maker Faire Rome 2018 – The European Edition. Per immergersi in un presente ricco di stimoli e sentirsi parte di un futuro vicino e ricco di opportunità, divertendosi ìn un contesto  internazionale e stimolante.