Tecnologia Oltre 300 dipendenti GoPro licenziati

Matteo F. Sciacca

GoPro, la famosa azienda produttrice di una dei migliori brand di action camera disponibili, ha annunciato dei nuovi tagli al personale con il seguente licenziamento di oltre 300 dipendenti.

GoProQuest’azione ha però una causa ben precisa: GoPro sta passando un periodo di forte crisi, in seguito al quale sono stati costretti a eseguire una modifica al personale così drastica. Si tratta della terza manche di licenziamenti effettuata da GoPro dall’inizio del 2016, anno in cui l’azienda ha registrato una perdita di 373 milioni di dollari.

Una delle maggiori cause di questa crisi è stata proprio quella dei nuovi smartphone, sempre più evoluti e con possibilità di eseguire scatti e video sempre migliori mese dopo mese, oltre a una serie di problemi interni tra cui il richiamo del drone Karma che ha avuto diverse problematiche al sistema di alimentazione. A tutto questo, si va ad aggiungere anche il ritardo nella produzione della Hero 5.

Il 2016 non è però stato un completo fiasco per GoPro

GoPro nel quarto trimestre ha venduto 2 milioni di action camera, periodo che è già stato etichettato come il secondo miglior trimestre della società da quando è stata fondata.

Come è stato riportato in una nota per gli investitori diffusa tramite il sito ufficiale nella giornata di ieri, GoPro intende eseguire una riorganizzazione dell’azienda ottimizzando il più possibile i costi. Nei prossimi mesi investiranno 10 milioni di dollari per sostenere tutte le spese necessarie alla ristrutturazione societaria.

L’amministratore Nick Woodman, nella conference call di febbraio, ha annunciato che durante il corso dell’anno verranno rilasciate 6 nuove telecamere. Tra queste, troviamo sicuramente la GoPro Hero 6 che molto probabilmente sarà disponibile già verso la fine del 2017.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Matteo F. Sciacca
Appassionato di informatica, porto avanti da qualche anno a questa parte una piccola realtà di hosting provider, ma faccio anche altro, come mangiare e dormire!
Trackback URL