Tecnologia

Spiare le conversazioni di WhatsApp non è impossibile

Nonostante Facebook abbia più volte ribadito che intercettare le conversazioni di WhatsApp sia impossibile, un ricercatore della University of California (Berkeley), Tobias Boelter, ha affermato invece il contrario: nella nota applicazione di messaggistica istantanea è presente una backdoor che può essere sfruttata per leggere le conversazioni cifrate.

WhatsApp end-to-endIl problema è legato al sistema di criptazione END-TO-END che tramite una chiave univoca dovrebbe impedire la decifrazione dei messaggi.

Il ricercatore ha invece scoperto che WhatsApp può forzare la generazione di nuove chiavi per gli utenti offline, all’insaputa di mittente e destinatario. Il mittente utilizza le nuove chiavi per cifrare i messaggi e quindi le invia di nuovo per ogni messaggio che non è stato segnato come consegnato. Queste ri-cifrature e ritrasmissioni consentono all’azienda di intercettare e leggere le conversazioni degli utenti e quindi di consegnare la cronologia dei messaggi alle agenzie governative.

Mentre zio Mark Zuckerberg risponde che si tratta di un funzionamento previsto, alcune organizzazioni che si schierano a difesa dei diritti umani fanno sentire la loro voce: si crede che questa falla nel sistema di sicurezza sia stata appositamente creata per sopperire alle richieste dei governi e delle loro agenzie di sicurezza. Un portavoce della nota azienda ha dichiarato che le conversazioni avvengono in assoluta sicurezza: quando l’utente cambia smartphone o numero di telefono e reinstalla l’applicazione riceverà una notifica in caso di cambiamento nel codice di sicurezza.

O
Il mio nome è Francesco, ventiquatrenne laureando in Ingegneria Informatica. Dinamico e intrapendente, ho fatto della mia passione il lavoro della vi...