Videogiochi

Migliorare le prestazioni di gioco online con una VPN

Molte delle difficoltà che affliggono i videogiocatori sono legate a problemi di connessione, che, al contrario di quanto si potrebbe pensare, colpiscono anche chi non gioca online. La maggior parte di questi problemi, però, possono essere facilmente risolti utilizzando una VPN.

Velocità della connessione

Prima di tutto, bisogna sfatare un mito. È opinione comune che, trattandosi di un intermediario tra rete locale e Internet, una VPN sia sempre causa di connessioni più lente. In realtà, questo non è quasi mai vero, a volte si ottiene addirittura l’effetto contrario. La velocità di connessione dipende infatti anche da molti altri fattori, come la distanza dal server a cui ci si collega o il paese di provenienza della richiesta.

Ad esempio, se il server che ospita il gioco che si vuole scaricare è situato in un altro paese, molto probabilmente la connessione avverrà attraverso più nodi: aggiungere un passaggio in più, quello della VPN, non peggiorerà la situazione. In alcuni casi, può essere il server stesso a limitare la velocità di connessione per chi si collega da particolari aree: una VPN permetterebbe di aggirare questo ostacolo.

Accesso a server privati o bloccati

Nei giochi online, è prassi collegarsi ai server più vicini, in modo da ridurre la latenza. Può capitare, però, di volersi collegare ad altri server più lontani, magari perché hanno più utenti. Questo non è sempre possibile: alcuni giochi utilizzano infatti la geolocalizzazione per obbligare i giocatori a collegarsi a determinati server. Una VPN permette di cambiare il proprio paese di provenienza e collegarsi così al server che si preferisce.

Poter aggirare la geolocalizzazione permette di avere anche altri vantaggi. Spesso capita che un gioco sia disponibile solo in alcuni paesi, e che quindi possa essere scaricato e giocato solo dagli utenti che si collegano dai paesi interessati. Con una VPN, si può quindi avere accesso a giochi che sarebbe altrimenti impossibile ottenere. Anche la censura esistente in alcune aree può essere aggirata. Ad esempio, non è raro che un gioco giapponese sia censurato in Europa: è sufficiente usare una VPN localizzata in Giappone per poter ottenere il gioco nella sua versione originale.

Un ultimo vantaggio, anche se minore rispetto ai precedenti, è quello di poter accedere a giochi, patch e aggiornamenti con tempistiche diverse rispetto a quelle previste dalle uscite ufficiali. Le date di rilascio possono infatti variare a seconda del paese di appartenenza, o anche solo a causa dei diversi fusi orari. Una VPN permette di aggirare anche questo problema.

Competitività e attacchi DDoS

Chi gioca online, soprattutto in modo competitivo, deve costantemente fare i conti con attacchi di vario genere, mirati a rendere il gioco più difficile o addirittura impossibile. In particolare, gli attacchi DDoS (Distributed Denial of Service) sono in grado di causare l’interruzione della connessione.

Questo tipo di attacchi non è altro che l’invio di molte richieste contemporanee all’indirizzo IP dell’utente che si vuole danneggiare, creando un sovraccarico della sua connessione. Per funzionare, un attacco DDoS ha bisogno quindi di un indirizzo IP da utilizzare come obiettivo. Per proteggersi, è sufficiente usare una VPN che mascheri il proprio indirizzo, in modo da rendere nullo un eventuale tentativo di attacco. 

Ping e latenza

Un altro problema molto sentito dai giocatori online è quello della latenza troppo alta. La latenza, a volte chiamata anche ping, è l’intervallo di tempo che passa tra il segnale inviato dall’utente (ad esempio la pressione di un pulsante) e il suo effetto sul server di gioco. Più questo tempo è alto, più sono alti i tempi di reazione, rendendo più difficile ottenere buoni risultati in una partita online.

La latenza dipende da molti fattori diversi, tra cui il più importante è la qualità della propria connessione. I provider Internet, per garantire un servizio sufficiente a tutti i clienti, danno priorità ad alcuni tipi di collegamento, abbassandone la latenza, ma penalizzandone altri. I server di gioco raramente godono di priorità elevate, quindi è abbastanza diffuso avere ping alti anche quando si ha una buona connessione. Una VPN permette di dare priorità al tipo di traffico che si preferisce, abbassando anche di molto la latenza.

Aggirare i blocchi della rete locale

Alcune reti locali possono bloccare certi tipi di attività online. Se ci si collega a Internet tramite una rete pubblica o una rete universitaria, ad esempio, molto probabilmente sarà impossibile collegarsi ai vari server di gioco. Anche se il traffico non dovesse essere bloccato, tutte le attività sono di solito monitorate dagli amministratori di rete, che potrebbero non vedere di buon grado l’uso della rete locale per i videogiochi.

Grazie a una VPN, si può nascondere la propria attività agli amministratori di rete e accedere così ai server di gioco senza alcun problema.

Webdesign, tecnologia, computers, web, grafica, etc..